LA QUALITA’ TORNA PROTAGONISTA

DA SABATO 20 A DOMENICA 28 GENNAIO

ANTIQUA è IN FIERA A GENOVA

 

I tè delle cinque, l’arte spiegata dagli esperti e la musica del Conservatorio

Antiqua riparte dall’Accademia Ligustica e fa “rete” con le migliori realtà culturali della città

Dalla Rudge Ulster della scuderia Ferrari alla Torpedo Blu, un omaggio alle due e quattro ruote d’epoca firmato Veteran Car Club Ligure

 

 

Conto alla rovescia per l’apertura della ventottesima edizione di Antiqua, la prima organizzata direttamente da Fiera di Genova. Domani alle 19 l’inaugurazione a inviti, l’apertura al pubblico da sabato 20 a domenica 28 gennaio nel padiglione Jean Nouvel. Antiqua 2018 punta sull’eccellenza del prodotto, sulla selezione degli antiquari presenti e su una più stretta collaborazione col territorio, sottolineata dalla presenza di una prestigiosa selezione di dipinti di grandi pittori genovesi e da pregiati arredi “quadrifoglio”.

La qualità degli arredi, dei dipinti, dei gioielli, dei tappeti e degli oggetti da collezione sarà assicurata dalla partecipazione dei migliori antiquari liguri e italiani e messa in luce dall’attività della Commissione degli esperti, che segnaleranno le eccellenze in esposizione, tra loro il curatore del Museo dell’Accademia Ligustica Giulio Sommariva, il direttore del Museo di Palazzo Reale Serena Bertolucci e la storica dell’arte Paola Costa Calcagno, che sceglieranno e segnaleranno unicità e particolarità presenti in mostra.

Grazie al Veteran Car Club Ligure l’allestimento di Antiqua, sarà arricchito da alcune rare auto d’epoca, scelte tra gli esemplari più apprezzati e attesi dagli appassionati. Tra le altre meritano una citazione la moto della scuderia Ferrari modello Rudge Ulster del 1936, vincitrice del campionato italiano e la Fiat 509 Torpedo Blu del 1928, resa ancor più celebre dalla famosa canzone di Giorgio Gaber.

Grazie alla partnership con Banca Carige si potranno scoprire autentici tesori della tradizione ligure: quattro tele della scuola ligure del ‘600, il “Transito di San Giuseppe” e “San Giuseppe confortato da un angelo musico” di Gioacchino Assereto, l’“Ecce homo” di Giacomo De Ferrari e l’”Ecce homo” di Valerio Castello. Si potrà poi ammirare una selezione della preziosa collezione numismatica della Banca, oltre centotrenta monete coniate dalla Zecca della Repubblica di Genova nell’arco dei sette secoli della sua esistenza, a partire dal 1139.

Il collegamento tra Antiqua e il mondo dell’alta formazione è garantito dal rinnovato legame con il nascente Politecnico dell’arti. L’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova sarà presente con alcuni studenti del corso di Costume per lo Spettacolo, coordinati dalla docente Francesca Marsella. In un vero e proprio laboratorio di sartoria teatrale saranno realizzati due costumi d’epoca femminili ispirati alla Moda e al Teatro del Cinquecento. Per confezionare gli abiti si partirà dai cartamodelli originali dell’epoca e si utilizzeranno vecchi jeans di riciclo e tessuto di jeans reinterpretato, in modo libero e creativo, attraverso tecniche pittoriche, decorative e sartoriali.

Il laboratorio sarà attivo dal lunedì al sabato, dalle ore 15 alle ore 17, nelle due domeniche dalle ore 16 alle ore 18. Il Conservatorio Niccolò Paganini sarà impegnato nelle giornate di lunedì, mercoledì e giovedi tra virtuosismi e jazz.

Con “I tè delle cinque” l’arte spiegata dagli esperti, Antiqua 2018 apre una nuova strada nel rapporto tra la mostra e il mondo dell’arte. Ogni giorno, esclusa la domenica, i più autorevoli esperti d’arte della città sviscereranno aspetti legati all’offerta culturale della città.

Nella sezione eventi il calendario degli incontri, che dopo un dolce intermezzo offerto da Poldo Pasticceria, proseguirà nelle giornate dal 22 al 26 gennaio con un’esibizione musicale a cura del Conservatorio

L’inaugurazione venerdì 19 gennaio

Durante la serata inaugurale a inviti (venerdì 19 gennaio ore 19.00) grazie ad un’iniziativa di Banca Carige il Maestro Andrea Bacchetti eseguirà al pianoforte alcuni brani di Johann Sebastian Bach.

Convenzioni museali

La rete con le più importanti istituzioni culturali cittadine consentirà ai visitatori della manifestazione di usufruire, presentando il biglietto di Antiqua, di tariffe scontate per l’ingresso al Museo di Palazzo Reale, al Museo dell’Accademia Ligustica di Belle ,nei Musei Civici e a Villa Durazzo Pallavicini, che grazie ad una apertura straordinaria inaugurerà dopo decenni proprio nei due weekend di Antiqua due imbarcazioni che consentiranno gite sul Lago Grande, nel cuore del parco come ai tempi di Michele Canzio.

Patrocini, collaborazioni e supporto

Antiqua 2018 ha il patrocinio di Regione Liguria, Camera di Commercio, Accademia Ligustica di Belle Arti e Conservatorio Niccolò Paganini e si avvale della collaborazione di Banca Carige, del Museo di Palazzo Reale, dei Musei Civici, di Villa Durazzo Pallavicini, degli Amici dell’Accademia Ligustica di Belle Arti, del Veteran Car Club Ligure e di Convention Bureau Genova. Partner tecnico de “I tè delle cinque” è Poldo a Pasticceria.

Hanno contribuito al supporto della manifestazione Del Guasta studio immobiliare, Maico Bioacustica ed Eve pellicceria.

 

Orari di apertura e biglietti

Antiqua sarà aperta nei due finesettimana dalle 10 alle 20, da lunedì a venerdì dalle 14 alle 20. Il biglietto d’ingresso costa 12 Euro, ridotto 8 Euro.

Possono usufruire del biglietto ridotto i clienti di: Banca Carige (presentando una carta Carige), Feltrinelli (titolari Cartapiù e Multipiù), soci del Touring Club Italiano, soci Coop Liguria, Amici dell’Accademia Ligustica di Belle Arti e del Conservatorio Niccolò Paganini.

 

By | 2018-01-19T10:16:37+00:00 gennaio 19th, 2018|news|0 Comments

About the Author: